I PAPPA-CIUGHI - Nido Gaggio Montano

Vai ai contenuti

I PAPPA-CIUGHI

ES. DI PROGETTI

PAPPA…CIUGHI



Il primo contatto che il bambino ha con il mondo esterno è  attraverso il corpo e il seno della madre, fonte di nutrimento, relazione e comunicazione. La bocca diventa per il bambino l’elemento per conoscere, discriminare e giudicare. E’, infatti, molto comune vedere i bambini portare alla bocca tutto ciò che hanno a portata di mano. La mano e le dita che si aprono nel piacere e si chiudono nel rifiuto.
Proprio per l’importanza che assume il cibo nei primi anni di vita,  si è pensato di esplorare ed utilizzare alcuni alimenti; per osservare come, con gli occhi, la bocca,le mani, i piedi, le orecchie, il naso.. i bambini si avvicinino all’alimento, lo sperimentano e utilizzano così un linguaggio del corpo fatto di silenzi, emozioni, scoperte ma soprattutto di……PIACERE.
Per distinguere e apprendere il bambino non utilizza un solo canale sensoriale ma è l’integrarsi di tutte le sue capacità sensoriali, cognitive, affettive e sociali e  attraverso “il principio di Piacere”( esploro, mangio, annuso, schiaccio… perché ne traggo piacere) portano il bambino a conoscere la realtà e ad esprimersi in essa.
I bambini quindi attraverso un approccio corporeo utilizzeranno alcuni alimenti come tramite per esprimere i vari linguaggi del corpo e potranno lasciare traccia di sé.
A noi adulti il compito di ascoltarli perché il piacere di fare e di trasformare è spontaneo in tutti.

CHE COS’E’
Globalità dei linguaggi. Laboratorio di esplorazione, manipolazione e
espressività attraverso materiali alimentari.

DESTINATARI Parteciperanno al laboratorio tutti i bambini semi divezzi presenti nelle sezioni blu verde e  gialla, suddivisi in piccoli gruppi.

Dal mese di Maggio fino al mese di Giugno probabilmente inseriremo un quinto gruppo  nel caso in cui le educatrici di riferimento valuteranno i bambini pronti per affrontare il laboratorio con serenità.
Ricordiamo che tale suddivisione potrà
essere modificata in base alla predisposizione giornaliera
di ogni singolo bambino e al numero dei presenti.

PERSONALE COINVOLTO Referenti del laboratorio: Chiara Guarino e Laura Pavani
Conduttrice dell’attività: Chiara Guarino, Laura Pavani

SPAZI L’attività verrà proposta nella saletta di psicomotricità che verrà liberata dai giocattoli motori e ricoperta con teli di plastica, su cui verrà riposto il materiale utilizzato. Una  parte della saletta diventerà una zona filtro che ci consentirà di entrare a piccoli passi nell’attività.

TEMPI Mesi:  dal mese di Marzo al mese di Maggio
(o Giugno nell’eventualità del quinto gruppo)
Giorni e Orari: Tutti i martedì nell’orario dedicato all’attività
mattutina (10/11.20 circa) per un totale di
5 incontri.

METODOLOGIA UTILIZZATA Le educatrici referenti andranno nelle diverse sezioni, e con la canzone del trenino chiameranno a raccolta i bambini già preparati dalle educatrici di riferimento e lasciati solo con il body.
Entrati nella stanza dei Pappa..ciughi i bambini si troveranno di fronte tanti materiali alimentari e potranno decidere liberamente se entrare direttamente in contatto con essi; se utilizzare oggetti di mediazione (es: cucchiai mestoli ecc..) o semplicemente rimanere ad osservare.
In una fase successiva verrà proposto ai bambini un foglio bianco su cui poter lasciar “traccia di sé” attraverso gli alimenti proposti.
L’educatore avrà un occhio attento e vigile affinchè i bambini non si facciano male e osserverà ciò che ogni bambino esprime con i linguaggi “ non verbali”; il suo modo di manipolare e il suo modo di muoversi nello spazio attraverso le infinite tracce che lascia in esso e sul proprio corpo.
Sarà inoltre un riferimento sicuro e rassicurante a cui poter ritornare in caso di bisogno . Finita l’attività, che durerà circa 15/20 minuti, i bambini verranno puliti “ perché è si molto importante sporcarsi ma anche essere certi di tornare uguali come prima”; e verranno riaccompagnati nelle sezioni con la canzone del treno.

OBIETTIVI
- sviluppo delle capacità/competenze percettive
- sviluppo della motricità globale e fine
- sviluppo armonico delle capacità cognitive, motorie, affettive-relazionali
- conoscenza del proprio corpo
- consapevolezza del piacere e della gioia di”essere” e produrre effetti

MONITORAGGIO
- il bambino partecipa con piacere all’attività, si distacca anche se per poco tempo dalle educatrici di riferimento, rimane a piedi nudi, si muove nello spazio,  ricerca il contatto solo visivo con l’ educatrice, si sporca;
- esplora i materiali con tutti i sensi e con mani, piedi, bocca, li  stritola, li mangia, li annusa , li spalma, li ascolta, travasa;
- coordina i movimenti  delle mani per esplorare;
- coordina i movimenti della bocca e la sua tonicità per assaggiare, sentire;
- usa solo le mani e la bocca o tutto il corpo compresi i piedi per esplorare;
- si guarda nello specchio, si riconosce, si nomina o nomina le parti di sé cambia forma ai materiali proposti mescolandoli;

MATERIALI Materiali alimentari:
1° INCONTRO: Diversi tipi di farine più acqua.
2° INCONTRO: Verdura cotta e cruda
3°INCONTRO: Latte e cioccolato
4° INCONTRO: Zucchero più frutta (arance, banane, fragole..)
5°INCONTRO: Yogurt panna spray e biscotti
Altri materiali:
Ciotole , imbuti, passaverdura , schiaccia patate, scola pasta cucchiai e cucchiai di legno.

Inoltre verrà attaccato ad una parete della saletta  uno specchio dove i bambini potranno osservarsi, riconoscersi e confrontarsi.
DOCUMENTAZIONE
Foto, Video , diario di bordo (quadernone compilato dalle educatrici al termine di ogni incontro di laboratorio dove vengono riportate osservazioni e verbalizzazioni dei bambini) ed elaborati grafici.

ATTIVITA’ CONNESSE CON IL LABORATORIO

Attività di Manipolazione condotte dalle Educatrici di riferimento nelle sezioni o dall’angolo travasi.

VERIFICA Il progetto viene documentato dalle educatrici e verrà costantemente monitorato e valutato tramite analisi delle osservazioni ed incontri di verifica tra il gruppo delle educatrici e la consulente pedagogica della Cooperativa e/o la Coordinatrice pedagogica del Comune.



Torna ai contenuti