Spazi - Nido Gaggio Montano

Vai ai contenuti

Spazi

SPAZI COMUNI :

L’ATELIER: è il luogo creativo dell’attività educativa, è attrezzato con tavoli e scaffali dove sono esposti fogli, matite, pennarelli, forbici, colori a dita, tempere, pongo alimentare, farine, fogli di carta da pacchi attaccati al muro per permettere anche la pittura in verticale. Ha lo scopo di favorire nei bambini lo sviluppo della creatività e l’espressione di sé. Questo spazio è anche destinato agli operatori ed ai genitori per la preparazione e l’allestimento del materiale didattico.  
→ LA SALETTA DELLA PSICOMOTRICITA’: è il luogo destinato al gioco libero di movimento, nel quale si trovano materassi, cuscinoni, costruzioni morbide e palle. Ha lo scopo di favorire nel bambino la conoscenza corporea, le singole parti e le  principali funzioni, attraverso giochi che coinvolgono il corpo: giochi di sperimentazione sensomotoria, di equilibrio/disequilibrio, scivolamento, dondolamento, caduta, in uno spazio a misura di bambino in assoluta sicurezza.
→ L’ANGOLO LETTURA: inserito in una piccola nicchia adiacente l’ingresso principale, verrà allestito uno spazio dedicato alla lettura ad alta voce di libri illustrati. Arredato con tappeti e cuscini morbidi, che facilitano una postura rilassata, tale spazio funziona da tana, nella quale i bambini in piccoli gruppi, vengono portati delle educatrici solo nei momenti dedicati a tale attività; per questo motivo è un ambiente specificatamente pensato per attività laboratoriali e non prevede momenti di accesso libero dei bambini; lo scopo da tale spazio è quello di dare alla lettura una valenza affettivo-emotiva specifica, con rituali propri, in modo tale di avvicinare il più possibile i bambini al fantastico mondo della letteratura per la prima infanzia.
→ L’ANGOLO DEI TRAVASI: allestito in un piccolo spazio adiacente alle cucine, è composto da un cubo in legno e ceramica, all’interno del quale i bambini possono sperimentare e manipolare materiali differenti ( farine, pasta, riso, ecc… ) utilizzando non solo ciotole e vasetti, ma anche il proprio corpo.
→ GIARDINO ESTERNO : molto ampio e di facile accesso, circonda gran parte dell’edificio. I bambini possono entrarvi sia dall’ingresso principale del Nido che dalle sezioni, ad esso collegate attraverso piccoli cortili. Le educatrici lo considerano la piazza del Nido, punto di ritrovo ove i bambini possono correre, girare in moto, fare scivolate o dondolare sulle altalene, entrare e uscire dalle casine e riposare all’ombra seduti sui tavoli da pic-nic.  



→ IL GIARDINO INTERNO: è progettato e attrezzato in modo tale che i bambini possano fare esperienze dirette con la crescita di fiori e piante. Si offre come luogo di contatto di tipo sperimentale con la natura e come stimolo all’immaginazione e alla conoscenza di nuove emozioni.  
→ LA PISCINA E IL GIOCO CON L’ACQUA: l’acqua è motivo di interesse e di attenzione per le intense e diverse sensazioni che riesce a trasmettere grazie alle sue specifiche caratteristiche: è inafferrabile ma può essere manipolata in tanti modi, è incolore, trasparente senza forma e permette al bambino di interiorizzare concetti come pieno, vuoto, caldo, freddo; l’acqua  bagna, spruzza, scivola sul corpo offrendo piacevoli sensazioni corporee, rivestendo una valenza psicologica importante. Infatti a livello inconscio l’acqua rievoca nel bambino la situazione di assoluta tranquillità vissuta nel ventre materno ed ha quindi la capacità di tranquillizzarlo nei momenti di forte agitazione e di rallegrarlo nei momenti tristi. Questa attività è proposta in inverno nelle zone bagno e piscina, nei mesi più caldi all’esterno con apposite piscine.
→SALA PAPPA : allestita dall'anno scolastico 2011-2012 è stata ricavata dello spazio inizialmente destinato alla sezione blu (semi-divezzi) . L'angolo pappa è posto al centro della sezione ed è formato da 3/4 tavolini a misura di bambino e dall’isola con i seggioloni per i bambini più piccoli : la sala pappa è utilizzata sia per la colazione che per il pranzo e la merenda. Per  sottolineare la valenza educativa del pasto, le educatrici con l’aiuto dei bambini apparecchiano i tavolini con tovaglie, tovaglioli e bicchieri.


SEZIONI :
Ogni sezione è strutturata in angoli, e all'inizio di ogni anno scolastico viene riallestita dalle educatrici di riferimento e organizzata in base all'età e alle esigenzi del gruppo che andrà ad accogliere :
→ Angolo dei travestimenti: formato da uno specchio e da una cassapanca contenente borse, cappelli, sciarpe, ecc..;
→ Angolo dei giochi cognitivi:  prevede varie tipologie di gioco, tra i quali le costruzioni, gli incastrini e le tomboline;
→ Angolo degli animali: gli animali vengono utilizzati autonomamente dai bambini ma anche dalle educatrici che, attraverso la canzone “nella vecchia fattoria” presentano ai bambini i vari animali, le loro caratteristiche e i loro versi;
→ Angolo della casa: i bambini trovano a loro disposizione piatti, tegami, bicchieri, posate, spugne, frutta, dolci, scatoline di vario tipo e di uso comune in tutte le case (maionese, nesquik ecc..) forno, lavandino, lettino , ferro da stiro ecc..
→ Angolo morbido e della lettura: c’è una piccola libreria dove si trovano libri morbidi e cartonati che i bambini possono leggere da soli sperimentando il piacere della lettura, in un angolo più tranquillo costituito da cuscinoni e un morbido divanetto;
→ Angolo dei giochi d’identità: all’interno della stanza sono presenti uno specchio e un cubo a specchi all’interno della quale il bambino può entrare e osservare il proprio corpo, così da rinforzare il concetto di identità e conoscenza di sé.
Da ogni sezione si entra sia nella zona bagno che nella sala nanna. La zona bagno è suddivisa in due aree distinte : l’antibagno che contiene fasciatoio , lavandino e la zona buchette con i cambi dei bimbi, e bagno con tre lavandini e due WC a misura di bambino ; la sala nanna viene utilizzata per il riposo pomeridiano, ma anche come zona morbida e motoria, è allestita con cuscini, palline di vario tipo e dimensione e pupazzi.

Torna ai contenuti