UNA VALIGIA DI IMMAGINI E PAROLE - Nido Gaggio Montano

Vai ai contenuti

UNA VALIGIA DI IMMAGINI E PAROLE

ES. DI PROGETTI

“Una valigia di immagini e parole”

“Se mi fermo un po’ a pensare
Cos’e’ il libro che sto per sfogliare?
E’ fatto di pagine e figure
E parole che non sanno star sole…
Cercan sempre un bambino
Che si sieda li vicino,
con occhi attenti e un po’ curiosi
ascolti storie
di fate, maghi e re!!!
Perché un libro senza lettore
È un arcobaleno senza colore!!!”

La filastrocca sopra citata, racchiude in poche righe le motivazioni che hanno indotto le educatrici a progettare un laboratorio di lettura. Leggere ad alta voce libri illustrati a bambini del Nido, non solo significa avvicinarli ad un mezzo di comunicazione fondamentale come il libro,  ma anche aprire una finestra su mondi incantati e tutti da scoprire, sollecitando nei bambini  capacità creative e mnemoniche, e dando loro la possibilità di uscire per un breve momento dalla routine giornaliera, conoscendo nuovi amici e nuove realtà.
Per questi motivi il momento dedicato a tale attività sarà ricco di rituali propri, come ad esempio la lettura della filastrocca introduttiva che accompagnerà i bambini dalla sezione all’angolo lettura, in quanto le educatrici vogliono enfatizzare una sorta di passaggio dal mondo reale, vita quotidiana del nido, ad un mondo incantato, fatto di storie fantastiche, all’interno del quale tutto può succedere, anche ciò che nel reale è impensabile : bambini che volano, animali che parlano, lupi buoni e spiritosi, fatine fastidiose e fantasmi dispettosi!


TITOLO

“Una valigia di immagini e parole”

CHE COS’E’

Laboratorio di lettura ad alta voce

DESTINATARI Bambini divezzi provenienti da tutte e tre le sezioni per un totale di 16 bambini; se le educatrici di sezione lo riterranno opportuno, i bambini divezzi, inseriti da poco tempo al Nido, si aggiungeranno a tale gruppo.
PERSONALE COINVOLTO Referenti del laboratorio: Malavolti Melissa, Preci Eleonora
Conduttrice dell’attività: Malavolti Melissa


SPAZI Angolo lettura
TEMPI Gli incontri totali saranno 10, suddivisi in due diversi periodi :
• 5 incontri a partire da metà novembre fino alla pausa natalizia;
• 5 incontri nel mese di marzo 2012
Gli incontri avverranno il giovedì  dalle ore 10.00 , nei tempi dedicati alle attività mattutine.
METODOLOGIA UTILIZZATA Parteciperanno all’attività proposta tutti i divezzi presenti; essi saranno suddivisi in piccoli gruppi (circa 6 a gruppo) formati da bambini di diverse sezioni; ad ogni gruppo verrà dedicato un tempo di 15 minuti circa, in modo tale da garantire a ciascun bambino di partecipare all’attività. La conduttrice del laboratorio passerà in ogni sezione a invitare i bambini, che verranno accompagnati all’angolo lettura cantando la filastrocca sopra citata. Ogni bambino entrerà nel mondo incantato del libro con un cuscino e/o copertina portato da casa. Tale oggetto, scelto e conosciuto dal bambino, gli permetterà di addentrarsi in  questo “nuovo mondo” con serenità e sicurezza.
Arrivati nello spazio adibito alla lettura, i bambini troveranno una sorta di “tana” : una zona morbida, formata da cuscini e tappeti, e racchiusa da tende velate che pendono dal soffitto.
Una volta entrati, i bambini si ritroveranno in un ambiente magico, ovvero il mondo incantato del libro, all’interno del quale tutto potrà succedere. L’inizio del viaggio verrà segnato dall’apertura di una vecchia valigia ricca di preziosi libri, tra cui quello scelto dalle educatrici per la lettura di quel giorno. L’atmosfera di intimità e di raccoglimento che così si crea, facilita la predisposizione  all’ascolto e all’attenzione dei nostri piccoli destinatari!
All’interno della tana essi troveranno una piccola libreria con diversi testi da poter sfogliare : il primo sarà deciso dalle educatrici in base alle esigenze dei bambini, mentre la lettura successiva verrà scelta da ogni singolo gruppo (le educatrici si annoteranno le scelte dei bambini e chi ha effettuato tale selezione, affinchè non siano sempre gli stessi bambini a decidere quale libro leggere). Al termine della prima lettura l’educatrice stimolerà nei bambini la capacità di rielaborare con termini propri i testi letti.
Le educatrici referenti del laboratorio hanno selezionato i testi da proporre, partendo da libri ricchi di immagini ma dal contenuto semplice, per arrivare poi a storie più complesse.
Per l’anno educativo in corso, le educatrici hanno deciso di avvalersi della collaborazione della Biblioteca Comunale di Porretta Terme, chiedendo in prestito alcuni testi, affichè i libri proposti nella prima lettura siano nuovi ai bambini.
Concluso il momento della lettura, si chiuderà la valigia, si riprenderanno i cuscinoni portati da casa e si  rientrerà nella quotidianità del nido, tanto che i bambini verranno riaccompagnati in sezione con la consueta canzoncina del trenino.

OBIETTIVI
1. Avvicinare i bambini al piacere di leggere e di ascoltare storie;
2. Stimolare nei bambini la fantasia e la creatività, attraverso lo sviluppo della capacità narrativa;
3. Aumentare i tempi d’attenzione in prospettiva del passaggio alla Scuola dell’Infanzia;
4. Stimolare e assecondare l’autonomia nello scegliere;
5. Capacità di fidarsi e affidarsi ad adulti diversi dalle proprie figure di riferimento.
INDICATORI

• I bambini partecipano con piacere al laboratorio proposto : mostrano interesse e curiosità nei confronti del nuovo contesto di lettura;
• Seguono la narrazione proposta con attenzione, empatia, coinvolgimento;
• Vivono con gioia ed orgoglio l’autonomia che gli viene concessa in questo spazio;
• Rielaborano l’esperienza vissuta, i testi letti e le relazioni amicali;
MATERIALI
Libri illustrati come ad esempio :
• “Il ciuccio di Nina” di Christine Nauman-Villenin;
• “Paolona Musona” di Jeanne Willis;
• “Non voglio lavarmi le mani” di Tony Ross;
• “Siete tutti i miei preferiti” di Sam Mc Bratrey;
• “La piccola nuvola bianca” di Eric Battut.
DOCUMENTAZIONE
Foto e diario di bordo del laboratorio (quadernone compilato giornalmente al termine dell’attività con osservazioni scritte o foto) Il diario del laboratorio sarà sempre a disposizione dei genitori per consultazione e per i riscontri sull’attività e/o sulla restituzione che il bambino potrà aver dato in ambito familiare. Vi invitiamo pertanto ad usarlo e a scrivere le vostre osservazioni e riscontri.  
Schede d’osservazione.
ATTIVITA’ CONNESSE CON IL LABORATORIO
Attività di lettura in sezione;
Progetto Continuità;
Letture in biblioteca.

VERIFICA Il progetto viene documentato dalle educatrici e verrà costantemente monitorato e valutato tramite analisi delle osservazioni ed incontri di verifica tra il gruppo delle educatrici e la consulente pedagogica della Cooperativa e/o la Coordinatrice pedagogica del Comune.  




Torna ai contenuti